PIERO RAGONE
è filosofo, ricercatore, scrittore, studioso di religioni e di esoterismo. Il suo campo d’indagine è tutto ciò che la scienza non è in grado di spiegare. Nel 2013 ha pubblicato Il Segreto delle Ere con la Macro Edizioni; il 2015 è la volta di Custodi dell’Immortalità, il 2016 è l’anno di Dominion – Le Origini aliene del Potere, entrambi editi da Verdechiaro Edizioni e Nexus Edizioni.
Nel 2017 riceve la laurea honoris causa in Scienze Esoteriche.
È ospite di convegni nazionali e internazionali e il suo nome è accostato ai maggiori interpreti della ricerca italiana e mondiale. È docente presso la Libera Università Italiana degli Studi Esoterici “Achille D’Angelo - Giacomo Catinella”, Facoltà di Scienze Tradizionali ed Esoteriche, Dipartimento UniMoscow, dove è titolare di due cattedre: Archeoastronomia Esoterica e Percorsi Iniziatici e Fenomenologia Angelica e Demoniaca.
L’esperienza dell’insegnamento si è tradotta nell’organizzazione di Seminari in cui vita vissuta e nuovi sentieri di Consapevolezza si intrecciano per rivelare I Segreti della Via Iniziatica.

lunedì 8 febbraio 2016

L'INESORABILE DECLINO 
DEI FANTANUNNAKI 

Circolano video, post, presunti documentari-rivelazione che trovano negli ANUNNAKI la risposta ad ogni incognita, la chiave interpretativa di ogni mistero del passato e del futuro; gli ANUNNAKI come gli ELOHIM della Bibbia, anzi migliori degli ELOHIM della Bibbia; i veri Creatori, i colonizzatori del Mondo, gli Alieni-Déi che abbiamo sempre interpretato come esseri superiori e, invece, sono nient'altro che semplici conquistatori spaziali che hanno portato su questa Terra un misto di conoscenze e DNA, religioni e poteri occulti, illusioni di vita eterna e scuse per farci guerra.


Ogni teoria creazionistica viene oggi presa in considerazione solo se accenna agli ANUNNAKI.
Ma il tempo delle menzogne sta per terminare.
E quando avrò finito con Sitchin e i suoi FANTANUNNAKI, non resterà che un immenso spreco di inchiostro, un patrimonio di soldi investiti per fagocitare falsità ... e il rimpianto di non aver aperto gli occhi PRIMA, molto PRIMA che si concedesse a questi profeti della menzogna il potere persuasivo di cui ormai dispongono senza alcun freno.